Ormai non possiamo farne a meno, essendo l’autolavaggio entrato a far parte delle nostre pratiche quotidiane. Che sia automatico oppure manuale, che sia effettuato in una struttura adibita al self-service oppure in una gestita da personale esperto, le nostre auto hanno senz’altro incontrato “nel corso della loro vita” spazzoloni, panni e sapone.

Probabilmente mentre stiamo lì a osservare il movimento quasi ipnotico delle spazzole non ci siamo mai posti quesiti di natura storica, eppure sarebbe davvero interessante scoprire quanti anni ha alle spalle questa attività.

Logicamente i primi autolavaggi sono nati quando sono state costruite le prime automobili. Siamo negli Stati Uniti all’inizio del Novecento, tra gli anni 10 e 20, tempi in cui era davvero arduo riuscire a garantire la profonda pulizia delle vetture, a cui ci hanno abituato le nuove tecnologie. Eppure, si aveva assolutamente bisogno di questo servizio, sempre più richiesto soprattutto da quegli lavoratori americani che si recavano nelle iconiche “gas station” (distributori di benzina) per far pulire le loro vetture.

Dobbiamo immaginare auto totalmente diverse da quelle moderne, realizzate tutte in metallo e quindi soggette alla ruggine. Diventava quindi fondamentale la fase dell’asciugatura, non solo per evitare la formazione di strisce e aloni, ma soprattutto per preservare il veicolo da seri danni.

Ciò che forse stupirà è che, pur parlando di tecnologie assai diverse dalle contemporanee, già dagli anni 30 cominciavano a essere utilizzati rudimentali aspiratori per rimuovere la polvere dagli interni.

Ma fu solo negli anni 40 che venne creato a Detroit l’antenato dell’attuale lavaggio automatico: esso si serviva di un rullo, una sorta di tapis roulant, su cui erano trasportate le vetture. Queste venivano poi spruzzate con forti getti d’acqua e dopo asciugate attraverso apparecchi che soffiavano aria calda.

Impianti del genere però rappresentavano casi rari, mentre la norma erano quelle strutture dove un personale competente, perché composto soprattutto da meccanici o benzinai, si occupava di un meticoloso lavaggio manuale.

A quei tempi la “moda” degli autolavaggi all’avanguardia contagiò anche l’Europa e così si assistette a una dilagante diffusione di strutture per il lavaggio dell’auto in tutto il vecchio continente.

Dobbiamo aspettare gli anni 60 per trovare i primi autolavaggi simili a quelli odierni e cioè dotati di spazzoloni e altre tecnologie che garantivano una pulizia più approfondita e veloce rispetto a quella faticosissima e lunga ai primi del Novecento.

Ma sono gli anni 80 ad averci regalato una vera e propria “cultura dell’auto”, rivoluzionando anche l’idea di autolavaggio: da quel momento in poi è partita una nuova era per le automobili, sempre più curate in ogni dettaglio e dotate di ogni comfort. Sono cambiate così anche le esigenze dei clienti, desiderosi di garantire ai propri veicoli servizi di qualità, qualificati e competenti capaci di evitare ogni eventuale danno.

Se anche tu vuoi offrire il meglio alla tua auto, attraverso un lavaggio manuale o automatico, non esitare a rivolgerti a noi della Stella Service Car.